Campane in bronzo

Campane

Le campane di Trebino, sono delle vere e proprie opere d’arte, realizzate in bronzo nella propria fonderia come da tradizione. Sono una tipologia di strumento musicale della classe degli idiofoni a percussione diretta il cui suono è prodotto dalla percussione del batacchio sulle pareti interne.

Le campane, considerate “res sacrae” dalla Chiesa, che le benedice e ci fa imprimere iscrizioni che parlano di comunione tra terra e cielo, sono utilizzate per scandire il tempo dai campanili e come richiamo per funzioni, ricorrenze ed eventi riguardanti la comunità. Una volta le campane venivano suonate dai campanari mentre oggi, Laudator e Jubileum Tertium Millennium, computer sviluppati dall’azienda Trebino sostituiscono il sacrestano ed il campanaro. Un computer dalle dimensioni estremamente ridotte che rappresenta una vera e propria rivoluzione del campo dell’elettronica delle campane. E’ programmabile in qualsiasi lingua e impostato per l’intero anno liturgico. Un sistema tecnologico preciso e puntuale che azzera i costi di gestione. 

Gli artigiani fonditori inizialmente erano sia laici che monaci e costruivano campane in ferro battuto. Solo in seguito, con la lega di rame e stagno ottennero campane in bronzo.

“Risale all’antichità l’uso di ricorrere a segni o a suoni particolari per convocare il popolo cristiano alla celebrazione liturgica comunitaria, per informarlo sugli avvenimenti più importanti della comunità locale, per richiamare nel corso della giornata a momenti di preghiera, specialmente al triplice saluto alla Vergine Maria. La voce delle campane esprime dunque in certo qual modo i sentimenti del popolo di Dio quando esulta e quando piange, quando rende grazie o eleva suppliche, e quando, riunendosi nello stesso luogo, manifesta il mistero della sua unità in Cristo Signore”.


(n. 1455 del Benedizionale)

Campana

Ogni campana rappresenta un patrimonio vivo della tradizione sotto il profilo storico, sociale e culturale. L’Italia, come altri Paesi europei, annovera uno dei patrimoni campanari più interessanti, caratterizzato da un ampio numero di concerti campanari. Ogni campana che esce dalle fonderie Trebino è il risultato della fusione di una lega nobile 78/22 (rame e stagno). Vengono realizzate artigianalmente come una volta dai maestri campanari, proporzionando l’altezza, la circonferenza, lo spessore e il peso per dare ad ogni campana l’intonazione desiderata

suono campane

Il suono delle campane, che risale all’antichità, è espressione della comunità ecclesiale. Scandisce le ore ed è segno che accompagna le celebrazioni liturgiche, le manifestazioni di preghiera e di pietà popolare, le feste e i lutti della comunità cristiana e richiama il triplice saluto a Maria.

Campane bronzo

In Italia sono poche le fonderie di campane in bronzo rimaste e tra queste, una è proprio quella di Trebino a Uscio, in provincia di Genova, dove viene portata avanti l’arte della fusione dei bronzi sacri. Esperti di arte campanaria e fusoria realizzano artigianalmente campane in bronzo con lega nobile 78/22 (rame e stagno) di qualsiasi peso, diametro e tonalità, con bassorilievi e dediche su richiesta del cliente.

 

Consulenza, vendita e assistenza in tutta Italia e nel mondo. Sopralluoghi e preventivi gratuiti.
Fornitore dello Stato del Vaticano

TREBINO ROBERTO s.n.c.

Sede e Stabilimento di produzione

Via Cannoni, 7 – 16036 Uscio (GE) Italia (IT)

Tel. +39 0185 919410
Fax +39 0185 919427
trebino@trebino.it

Museo dell’orologio da torre

Via Cannoni, 5-6 – 16036 Uscio (GE) Italia (IT)

Tel. +39 0185 919410